Efficientamento Energetico

In un contesto in cui i costi dell’energia hanno un trend di crescita costante e l’Unione Europea propone la transizione energetica verso un modello indipendente dalle fonti fossili, sia come soluzione delle problematiche ambientali sia come metodo per contrastare le difficoltà economiche attuali, l’energia assume una connotazione differente, passando dallo stato di commodity a quello di aspetto strategico ed economico di primaria importanza.

La strategia energetica di famiglie, imprese ed enti pubblici dovrà prevedere interventi volti a ridurre i consumi di energia, grazie all’adozione di impianti e macchinari più efficienti e all’integrazione dell’approvvigionamento energetico mediante impianti a fonte rinnovabile.

A seguito di un accurato audit energetico, si puo’ ipotizzare un piano di interventi mirato al risparmio energetico, al risparmio economico e all’autonomia.

Gli interventi di efficientamento energetico riguardano soprattutto il riscaldamento e l’isolamento termico, la sostituzione di impianti di climatizzazione invernale con caldaie a condensazione, l’installazione di sistemi di schermatura e ombreggiatura di vetrate esposte a sud.

Questi interventi fanno sì che l’edificio sia in grado di minimizzare le dispersioni termiche sia attraverso l’involucro, sia tramite gli impianti. Gli apporti energetici gratuiti, propri dell’edificio, vengono valorizzati.

Un edificio efficiente garantisce un elevato grado di confortevolezza sia durante il periodo invernale che durante quello estivo, con consumi energetici, e relativi costi, ridotti.

Gli interventi di efficientamento energetico maggiormente richiesti nel settore residenziale prevedono:

  • riqualificazione di impianti di climatizzazione,
  • acqua calda per usi igienico-sanitari,
  • installazione di caldaie a condensazione e pompe di calore, anche in abbinamento con sonde geotermiche.

Per quando riguarda il settore industriale, gli interventi possibili sono molteplici e possono riguardare:

  • utenze elettriche,
  • impianti di processo,
  • impianti di riscaldamento e/o climatizzazione.

In ambito produttivo, al fine di caratterizzare correttamente l’investimento connesso all’intervento, è fondamentale conoscere i consumi energetici in maniera dettagliata, per individuare correttamente le soluzioni tecniche e stimare con precisione i risparmi. Ogni impresa ha attività, processi e struttura differenti, pertanto ciascuna avrà una situazione specifica che deve essere analizzata singolarmente nel dettaglio.

L’esperienza mostra che, comunque, gli interventi che permettono di realizzare investimenti interessanti in molti casi prevedono:

  • installazione di sistemi di recupero termico,
  • installazione di sistemi di rifasamento,
  • efficientamento energetico degli impianti d’illuminazione,
  • sostituzione di generatori di calore ed energia frigorifera esistenti con altri più efficienti.

L’efficientamento energetico consente di conseguire non solo risparmio energetico ed economico, ma anche una minore emissione in atmosfera di agenti inquinanti, di gas serra, un minor impatto ambientale e un utilizzo rispettoso delle risorse.